Bonus mobili 2013 : regole, novità e detrazioni

MOBI-1110x400

Che cosa è necessario sapere su i bonus mobili 2013? In questo articolo scoprite i tempi e le regole previste dalla detrazione Irpef del 50% per gli acquisti di mobili ed elettrodomestici.
La notizia viene rilasciata ufficialmente dall’Agenzia delle Entrate quando ha rilasciato ufficialmente la circolare n 29 del 18.09.2013 dove sono stati forniti diversi chiarimenti sul cosiddetto bonus mobili ed elettrodomestici.

Chi può accedere al bonus mobili 2013?

E’ necessario ricordare che la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettromestici di classe non inferiore alla A+ deve essere destinata a un immobile oggetto di ristrutturazione. La detrazione del 50% da ripartire tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo e deve essere calcolata sull’importo massimo di 10.000 euro.
Per prima cosa è necessaria che la spesa sostenuta per l’acquisto del mobilio o di grandi elettromestici risulti successiva all’inizio dei lavori ri ristrutturazione. Inoltre È stato chiarito che i lavori su parti comuni condominiali danno diritto alla fruizione del Bonus mobili soltanto per l’acquisto dell’arredo del condominio.
Dal bonus mobili 2013 sono escluse le tende e tendaggi e altri componenti di arredo, l’unica esclusione è prevista per le porte e i pavimenti, in quanto elementi di finitura e non di arredo. L’usato per esempio non potrà essere agevolato, mentre per gli elettrodomestici rientrano nell’elenco dei beni agevolabili come:
– frigoriferi
– lavatrici
-lavastoviglie
-stufe elettriche
-forni e apparecchi condizionatori che siano di classe A. Per ultimo, sono stati elencati i metodi di pagamento ammissibili, e cioè, oltre ai classici bonifici parlanti, sono ritenuti validi anche pagamenti eseguiti a mezzo carte di credito e bancomat.

Che ne pensate del bonus mobili 2013? E’ arrivato il momento di provare tutti i dettagli e tutti gli incentivi dati dal Governo oppure no? Che ne pensate della possibilità di accedere a tutte le alternative che avete sempre desiderato ma non avete mai fatto per colpa della mancanza di soldi.
Insomma ecco alcuni incentivi che potrebbero esservi utili e che non deluderanno le aspettative di nessuno, nemmeno di chi vuole cambiare mobili ed elettrodomestici datati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>