Come ottenere cittadinanza italiana

cittadinanza-italiana

A seguito dell’entrata in vigore della legge 15 luglio 2009 n. 94 sono state adottate alcune nuove norme riguardo i requisiti necessari su come ottenere cittadinanza italiana. Questa avviene automaticamente in caso di nascita se almeno uno dei due genitori è in possesso della cittadinanza italiana oppure per nascita su territorio italiano ma in questo caso viene concessa solo al compimento del diciottesimo anno di età. In casi diversi dai due appena descritti si può fare domanda alla prefettura della propria città, ma solo in caso di matrimonio con un cittadino italiano oppure nel caso in cui si risieda in Italia per un tempo prestabilito e senza interruzioni.

COME OTTENERE CITTADINANZA ITALIANA

Nel caso in cui si voglia richiedere cittadinanza italiana a seguito di matrimonio con un cittadino italiano bisogna presentare alla Prefettura in quattro copie della seguente documentazione: un estratto dell’atto di nascita legale e tradotto in italiano secondo l’apposito modello reperibile alla Prefettura stessa, un certificato penale legale del Paese di origine e di altri eventuali paesi di residenza, anch’esso tradotto in italiano e secondo il modello di domanda, un certificato storico di residenza che attesti la residenza legale da almeno due anni in Italia dopo il matrimonio oppure tre anni se la coppia è residente all’estero (18 mesi se vi è presenza di figli), il titolo di soggiorno, un certificato del casellario giudiziale e dei carichi pendenti, un atto di matrimonio completo e legale, lo stato di famiglia per attestare l’eventuale presenza dei figli, la ricevuta di versamento di 200 euro presso le Poste Italiane e intestato al Ministero dell’Interno, la richiesta di cittadinanza per il matrimonio con relativa marca da bollo da 14.62 euro, un eventuale certificato che attesti lo stato di apolide o di rifugiato politico.

La documentazione su come ottenere cittadinanza italiana in caso di residenza è invece leggermente differente e si compone di: una domanda sottoscritta in bollo da 14.62 euro indirizzata al Presidente della Repubblica, un estratto dell’atto di nascita legale e tradotto in italiano, i certificati penali legali del paese di origine e di eventuali altri paesi di residenza, anch’essi tradotti, un certificato storico di residenza con bollo da 14.62 euro, un certificato dello stato di famiglia con bollo da 14.62 euro, un certificato generale del casellario giudiziario in bollo da 14.62 euro, una fotocopia della dichiarazione dei redditi (modello 730) degli ultimi tre anni, una dichiarazione personale della rinuncia della protezione dall’Ambasciata del proprio paese d’origine, una dichiarazione di ascendenza italiana fino al secondo grado, una dichiarazione del cambio di indirizzo, una fotocopia del documento di identità in corso di validità e una fotocopia del permesso di soggiorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>