Detrazioni 730 per spese veterinarie : come inserirle

detrazioni-730-spese-veterinarie

Forse non è ancora molto diffusa la notizia che per i possessori di animali domestici, esistono particolari detrazioni 730 per spese veterinarie. La scadenza 730 2013 si avvicina e i contribuenti che hanno a casa un amico peloso, infatti, possono usufruire di una detrazione fino al 19 % per le cure mediche del proprio animale, per un importo massimo di 387,34 euro. Tale somma non può essere superata, e la franchigia è pari a 129,11 euro: questo significa che solo la spesa eccedente questa soglia è detraibile. Cercando di semplificare tutto con un semplice esempio, possiamo effettuare un calcolo ipotetico per capire meglio il funzionamento di queste detrazioni 730 per spese veterinarie.

Come dichiarare le detrazioni 730 per spese veterinarie

Se ipotizziamo una cifra totale pari a 400 euro per il sostenimento delle spese per le cure dell’animale, la detrazione del 19 % andrà calcolata sull’importo derivato dalla sottrazione della franchigia (129,11 euro), dalla somma massima consentita ( 387,34 euro). La detrazione massima fruibile è di 49 euro, ottenuta calcolando appunto il 19 % di 258,23 euro. Questo limite è valido per qualsiasi tipo di spesa veterinaria e a prescindere dal numero di animali posseduti.

Il decreto ministeriale riserva tale possibilità esclusivamente agli animali di compagnia o a quelli per le pratiche sportive, e non fa rientrare in questa categoria quelli allevati a scopo commerciale e/o agricolo o quelli sfruttati a scopo alimentare.

Conservando lo scontrino fiscale e la ricetta del veterinario come documenti attestanti la spesa, si può far rientrare in queste detrazioni anche il costo dei farmaci.

Le tipologie di animali per cui sono ammesse le detrazioni 730 per spese veterinarie, sono tutte elencate nel decreto del Ministero delle Finanze n. 289 del 6 giugno 2001 (trovate tutte le info sul decreto a questo link : http://gazzette.comune.jesi.an.it/2001/164/4.htm)

Nel modello 730 del 2013 le spese veterinarie vanno citate nei righi E17, E18, E19 (altre spese) , indicando il codice 29. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>