I trimestrali di Borsa di fine 2012

borse

I trimestrali di Borsa di fine 2012 sono andati abbastanza male: sia nel nostro Paese che nelle principali piazze finanziarie del vecchio continente, una quota molto ampia delle più importanti società quotate in Borsa ha portato a casa trimestrali di Borsa di fine 2012 molto deludenti. E non è questo dei trimestrali di Borsa di fine 2012 un annuncio propagandistico lanciata a fini speculativi, ma si tratta di un vero e proprio grido di allarme lanciato dai consulenti della notissima Banca d’affari Morgan Stanley.

I trimestrali di Borsa di fine 2012: i dati in Europa

Iniziamo ad analizzare il commento di Morgan Stanley sui trimestrali di Borsa di fine 2012: a conti fatti pare che solo il 2% di tutte le società quotate in Borsa nelle principali piazze finanziarie europee sia stato in grado di superare le stime sui propri utili nel periodo di riferimento, vale a dire proprio per quanto riguarda i trimestrali di Borsa di fine 2012. E, bisogna tener presente anche che le stime sugli utili erano state già riviste, in maniera intuibile al ribasso, molto prima di analizzare i risultati dei trimestrali di Borsa di fine 2012.

I trimestrali di Borsa di fine 2012: i dati nella storia

Il dato sui trimestrali di Borsa di fine 2012 è senza dubbio assai preoccupante perché fotografa il momento di grossa difficoltà economica e finanziaria che sta attraversando ormai da tempo il nostro vecchio continente e sottolinea anche come è da più di qualche decennio che un dato sui trimestrali di Borsa di fine 2012 così negativo, o meglio, così diffusamente negativo, non veniva registrato.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>