Il dibattito sui poteri della Consob

consob

poteri della Consob sono sempre stati al centro di riflessioni ad ampio raggio in Italia. In effetti si è sempre trattato, per quanto riguarda la riflessione sui poteri della Consob, di uno spettro assai ampio in quanto assai eterogenee sono state negli anni le posizioni assunte in merito all’ampliamento o alla diminuzione dei poteri della Consob auspicati ora dai tecnici, ora dagli investitori o anche da determinate parti politiche.

I poteri della Consob dopo lo scandalo Montepaschi

Ovviamente il dibattito sui poteri della Consob vive una fase di importante revival in seguito allo scandalo che ha colpito il Monte dei Paschi di Siena: è, in maniera intuibile, in questo caso, per quanto riguarda la discussione sui poteri della Consob, la parte che fa la voce grossa è quella che vorrebbe conferire maggiori poteri della Consob. E, chiaramente, per supportare la tesi di maggiori poteri della Consob si prende ad esempio lo scaldalo del Monte dei Paschi di Siena: la logica è quella di immaginare che qualora i poteri della Consob fossero stati già oggi più ampi, lo scandalo in questione si sarebbe potuto evitare.

I poteri della Consob: abusi di mercato e non

Ma le notizie più recenti in merito alla richiesta di maggiori poteri della Consob viene direttamente dal presidente della Consob, vale a dire da Giuseppe Vegas. In effetti è stato lo stesso presidente a richiedere maggiori poteri della Consob: se da un lato si è detto soddisfatto pienamente dei poteri della Consob in tema di abusi di mercato, dall’altro lato ha sottolineato con preoccupazione i minimi poteri della Consob per tutti gli altri tipi di abusi (non di mercato dunque). Infatti i poteri della Consob per gli abusi di mercato sono incisivi, ma per gli altri tipi di abuso la Consob non può intervenire se non attraverso l’autorità giudiziaria con i tempi tipici del caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>