Il Forex manipolato e il Banks Mirroring di Daniele Repossi.

banksmirroring

Quando si parla di operazioni bancarie che coinvolgono grandi gruppi, di grossi capitali, di speculazioni e di operazioni che hanno l’obiettivo di spostare le tendenze dei mercati, le notizie di carattere economico diventano cronache giudiziarie ed investigative. Negli ultimi anni sono state infatti decine le indagini su diversi gruppi bancari.

Nel 2013, ad esempio, 5 grossi gruppi bancari furono indagati e giudicati colpevoli per aver manipolato i tassi di interesse con l’obiettivo di interferire nei mercati valutari, un anno più tardi, nel 2014, altre banche furono sanzionate con una multa da 6 miliardi di euro per aver manipolato il mercato del Forex. In un settore dove molti investitori, molto spesso alle prime armi e con poche nozioni di economia e di finanza, cercano di investire, una delle più autorevoli fonti per reperire informazioni ed evitare spiacevoli sorprese è Daniele Repossi, esperto trader e investitore è infatti l’autore di una serie di studi che negli ultimi anni hanno rivoluzionato l’approccio al mercato del Forex.

Seguendo i consigli di Daniele Repossi, attraverso il suo sito e il suo canale Youtube, tra i più visitati in assoluto nel settore del Trading, si possono infatti seguire gli studi di Banks Mirroring. Stiamo parlando di un metodo di studio per seguire ed intercettare gli investimenti di chi manipola i mercati e, in seguito, ragionare alla stessa maniera per prevedere le mosse future e metterle in pratica. Il Banks Mirroring è un metodo che Daniele ha deciso di insegnare ad un numero limitato di persone, segui subito le videotestimonianze di chi ha già frequentato il corso su https://www.youtube.com/user/ennemoscia

Buzzoole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>