Il rating di Monte dei Paschi

mps

Il rating di Montepaschi è stato tagliato. In effetti si tratta di una notizia che non ci stupisce più di tanto soprattutto se facciamo riferimento agli ultimi mesi della Banca Monte dei Paschi di Siena e, più in generale, all’annus horribilis che la banca ha vissuto tra scandali e aule di palazzi di giustizia. Eppure, pur non sorprendendoci, si tratta comunque di una notizia che deve far riflettere perché la fonte non ha nulla di italiano. Quello che vogliamo dire che il declassamento del rating di Monte dei Paschi di Siena non è influenzato dai media nostrani ma deriva da studi di settore ad hoc.

Il rating di Monte dei Paschi: il giudizio di Moody’s

A declassare il rating di Monte dei Paschi di Siena è stata l’agenzia di rating internazionale operativa in tutto il mondo Moody’s. Il taglio del rating non è onnicomprensivo e, infatti, occorre specificare due elementi: in primo luogo è stato declassato il giudizio sul merito di credito di lungo termine e, in secondo luogo, è stato declassato solo di un livello, vale a dire dal precedente  Ba2 all’attuale B2. Quello che deve far riflettere è anche l’outlook negativo accompagnato al taglio del rating di Monte dei Paschi di Siena effettuato da Moody’s: si tratta di un outlook negativo che lascia presupporre ulteriori tagli nei prossimi mesi.

Il rating di Monte dei Paschi: la reazione in Borsa

In tutto questo discorso però almeno un lato positivo lo possiamo trovare in quanto possiamo riconoscere una reazione molto positiva da parte delle azioni stesse di Monte dei paschi di Siena. Contrariamente alle aspettative e a quanto previsto nell’occasione dagli analisti di mercato, dobbiamo sottolineare come le azioni del gruppo non abbiano risentito del taglio del rating di Monte dei Paschi di Siena e che, anzi, abbiano apprezzato anche un lieve guadagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>