Il trading mobile : vantaggi e svantaggi

Smartphone e tablet sono dispositivi sempre più completi e simili a dei veri e propri computer portatili; le app che si possono scaricare sono numerose e di ogni tipologia e vi sono sempre più spesso le piattaforme di trading online che sviluppano app appositamente per i dispositivi mobili e per consentire ai trader il massimo della libertà operativa. Infatti, i trader in opzioni binarie hanno un’ulteriore possibilità attraverso le applicazioni per i sistemi operativi iOS, Windows e Android: si chiama trading mobile ed è una modalità operativa relativamente recente, non più sperimentale e abbastanza frequente. Come per tutte le cose ci sono dei vantaggi e degli svantaggi, esaminiamoli insieme.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi del mobile trading

Quando si opera nel trading, a volte è necessario passare diverse ore davanti al PC per non perdere l’occasione giusta di concludere un affare, ma – soprattutto i trader occasionali, part-time o non professionisti – non trascorrono tutto il tempo davanti al PC, gli imprevisti o la necessità di uscire e allontanarsi dal PC capitano e se si è aperta un’operazione, il rischio è quello di non riuscire a chiudere la trattativa perdendo, probabilmente, il capitale investito. L’utilizzo di uno smartphone o di un tablet possono essere di aiuto per continuare a seguire le operazioni anche in movimento.

Ecco, quindi, uno dei primi vantaggi delle app per fare trading in mobilità, ma prima di scaricare una qualsiasi app è fondamentale:

  • Verificare che il proprio broker abbia un’app per dispositivi mobili, per poter mantenere la continuità di operazione e account;
  • Verificare che il proprio smartphone o tablet sia compatibile con i software e le app di trading.

I vantaggi sono legati alla velocità, al tempo guadagnato, alla leggerezza e facilità di utilizzo dell’app. Gli svantaggi del mobile trading sono principalmente legati alla copertura del segnale, alla stabilità della connessione, alle dimensioni dello schermo; ma vediamo nel dettaglio quali sono gli aspetti a cui prestare attenzione nella scelta di una app di trading.

Come scegliere una app per mobile trading

Il trader sa che il tempo è prezioso, così come la velocità di reazione mentale e del dispositivo in uso; pertanto sia che si operi su PC che su dispositivi mobili, bisogna sempre sincerarsi che l’applicazione funzioni bene, sia stabile e senza bachi. Una app instabile compromette il trading e rende difficile o impossibile piazzare un ordine, chiudere nel momento stabilito, leggere i grafici in tempo reale con conseguente perdita di profitto.

La stabilità di una app si può  testare attraverso la modalità demo che deve essere sempre proposta dal broker prima di effettuare il download.

È preferibile utilizzare l’app del proprio broker, anche se l’interfaccia dell’app e quella per PC presentano delle ovvie e nette differenze. Le app di trading sono studiate per adattarsi agli schermi degli smartphone, la cosa importante è che abbia le stesse funzionalità e facilità di utilizzo. Se l’app non permette di leggere bene i grafici, fare operazioni di routine, aprire o chiudere un’operazione probabilmente non è ottimizzata per i dispositivi mobili e quindi è sconsigliato l’utilizzo.

Una buona app per trading mobile deve permettere ai propri utenti di scegliere la stessa gamma di asset di quando operano su PC e la stessa scelta di tempi di scadenza. Se le app prevedono delle restrizioni, probabilmente il broker che si sta utilizzando non è né affidabile né onesto perché cerca di guadagnare sfruttando le app diversamente a seconda del dispositivo.

L’app per lo smartphone deve essere compatibile con la versione del sistema operativo utilizzato, ma anche aggiornata, per esempio i dispositivi Android hanno software molto diversi l’uno dall’altro per cui è importante verificare la compatibilità esatta con la propria versione di Android o iOS, inoltre l’app deve essere compatibile con l’hardware, vale a dire con la versione di smartphone o tablet utilizzato.

Una cosa non verificabile, neanche con le versioni demo, sono i bachi delle app, nello specifico:

  • Crash: un problema di codice che provoca la chiusura improvvisa e inaspettata dell’app;
  • Bug: un vero e proprio baco che provoca malfunzionamenti e grafica distorta;
  • Freeze: il blocco dello schermo, quando si “impalla” e non vi è altro modo che chiudere e riavviare l’applicazione.

Questi problemi compromettono seriamente la pratica del trading, ma l’unico modo per evitare queste app danneggiate e leggere le recensioni di chi le ha scaricate e provate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>