Indennità di accompagnamento : requisiti e modulo

anziani_3-638x425

Sicuramente avrete sentito parlare almeno una volta di indennità di accompagnamento, una variante decisamente interessante per gli invalidi civili totali che possono aver diritto a questo vantaggio. Le persone che hanno i requisiti necessari, possono richiederla tramite modulo apposito all’INPS, solitamente viene rilasciato alla persona invalida al 100% che non riesce a deambulare senza l’aiuto di una persona accanto.

Indennità di accompagnamento? Di cosa si tratta?

Molti non sanno che l’INPS rilascia prestazioni previdenziali di tipo assistenziale numerose e tra queste c’è indennità di accompagnamento. Si tratta di un assegno mensile che viene rilasciato solo alle persone che hanno invalidità totale fisica o mentale.
Desideriamo ricordarvi che l’indennità di accompagnamento è un sostengo economico offerto dallo Stato ma erogato dall’INPS. Il diritto di accesso e agli invalidi civili che hanno bisogno di assistenza continua notte e giorno perché non più in grado di mantenersi da soli.
Ovviamente per ottenere indennità di accompagnato non devono essere ricoverati in maniera gratuita presso le strutte per un periodo superiore a un mese. Nel caso questo requisito non fosse rispettato, il diritto viene perso totalmente. L’indennità di accompagnamento per gli invalidi civili è una forma di provvidenza economica istituita con la Legge n. 18 del 1980, normativa poi modificata dall’ art. 1 della legge n. 508 del 1988.

I requisiti principali indennità di accompagnamento:

- essere cittadini italiani riconosciuti come ciechi assoluti
ai cittadini inabili al 100% per problemi fisici o psichici
- persone sottoposte a chemioterapia o altre terapie che prevedono il day hospital e che non possono recarsi da sole all’ospedale
- Ai minorenni incapaci di camminare da soli
Spetta inoltre alle persone affette dal morbo di Alzheimer e dalla sindrome di Down, alle persone affette da epilessia, sia a coloro che subiscono attacchi quotidiani, sia a coloro che abbiano solo di tanto in tanto le cosiddette “crisi di assenza”.

L’importo di indennità di accompagnamento è pari a 492,97 euro mensili e non è soggetta a limiti di reddito.
Il modulo di richiesta è disponibile presso tutti gli Istituto Inps delle città italiane e anche sul sito ufficiale. Provate a informarvi e scoprire se siete in possesso di tutti i requisiti che vi permetteranno di ricere questo piccolo aiuto dallo Stato.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>