La speculazione immobiliare dei cinesi in Italia

cinesi

La speculazione immobiliare dei cinesi in Italia è un fenomeno in crescita. Negli ultimi mesi gli elementi di sempre maggiore incidenza di soldi cinesi in Italia è stata segnalata da più parti così da meritare uno studio ad hoc da parte degli 007 italiani. Uno studio sui generis quello sulla speculazione immobiliare dei cinesi, ma originato dalla contingenza e dal numero di episodi che, a questo punto, non possono essere più analizzati come distinti e separati.

La speculazione immobiliare dei cinesi in Italia è dunque un fenomeno attenzionato dai servizi ed oggetto di un documento inviato sia alla presidenza del Consiglio che al Copasir. Inoltre nell’ambito della relazione sulla sicurezza italiana elaborata ciclicamente (due volte all’anno) dai servizi nazionali, il fenomeno della speculazione immobiliare dei cinesi in Italia è in cima alla lista.

L’esempio più importante ed esemplificativo della speculazione immobiliare dei cinesi in Italia ruota intorno al progetto della riconversione delle aree ex Falck di Sesto San Giovanni (vale a dire quelle alle origini dell’indagine sulle tangenti nella vicenda di Penati). Si tratta di un progetto che richiama circa quattro milioni di investimenti e che porterà a compimento la riedificazione di un’arra complessiva di circa un milione di metri quadrati. Gli elementi che testimoniano la speculazione immobiliare dei cinesi in Italia è che la riqualificazione dell’area ex Falck di Sesto San Giovanni è stato definito progetto di interesse da parte della Repubblica popolare cinese. Ed inoltre della questione si sta occupando proprio il consolato cinese di Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>