Le mosse della Banca Centrale Europea

bce

Le mosse della Banca Centrale Europea sono state rese note da poco con la consueta periodicità. A conti fatti tutti noi conosciamo la cadenza con cui la BCE produce i suoi comunicati fatta eccezione per quelle che sono delle vere e proprie edizioni straordinarie che vengono prodotte di volta in volta in seguito ad accadimenti degni di nota. Diciamo anche che, in questo caso, le mosse della Banca Centrale Europea sono di natura, come dire, ordinaria.

Le mosse della Banca Centrale Europea: i tassi di interesse

Nell’ambito delle ultime comunicazioni di natura economica e monetaria, le mosse della Banca Centrale Europea sono quelle che tutti o quasi gli addetti ai lavori si aspettavano, vale a dire, nella fattispecie, le mosse della Banca Centrale Europea hanno confermato il livello dei tassi di interesse che, dunque, senza modifiche di sorta, rimane alle 0,75%. Il problema di fondo che si evince dalle mosse della Banca Centrale Europea è però di altra natura: in effetti succede che le mosse della Banca Centrale Europea più recenti, così come le dichiarazioni apertis verbis del governatore della Bce Mario Draghi, fanno presagire cattive notizie per quanto riguarda la ripresa dell’economia al livello dell’Eurozona.

Le mosse della Banca Centrale Europea: la ripresa

Dalle mosse della Banca Centrale Europea ricaviamo infatti che l’ormai famigerata ripresa delle economie nazionali al livello dell’Eurozona è stata rivista. La revisione della ripresa della crescita nel nostro continente ha riguardato sia i modi che i tempi: significa che, in altre parole, le mosse della Banca Centrale Europea fanno capire che la ripresa sarà molto più ridotta di quanto ipotizzato dai tecnici di Francoforte solo pochi mesi fa. E, inoltre, non è detto sia visibile già dalla prossima estate come era stato previsto dalla maggioranza degli addetti ai lavori.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>