Risparmiare sulle polizze assicurative è possibile?

rc auto

Al giorno d’oggi una delle spese maggiori che devono sostenere le famiglie italiane sono le polizze assicurative per l’auto. Uno dei tanti primati negativi del nostro paese, infatti, è quello di avere le assicurazioni rc auto più care d’Europa. Le compagnie si difendono sostenendo che in Italia le “truffe” (finti incidenti, richieste di indennizzi per danni alla persona che non sussistono) siano ancora troppo diffuse ma sta di fatta che siamo costretti a spendere molto di più di una famiglia francese o tedesca a parità di auto e di caratteristiche dell’assicurato.

Come fare, quindi, per risparmiare sulla propria polizza assicurativa per l’auto?

Per prima cosa è fondamentale gli strumenti gratuiti che internet ci mette a disposizione. Oggi, infatti, è possibile utilizzare i comparatori di prezzo, ossia dei motori di ricerca che permettono, in pochi minuti, di confrontare le offerte delle principali compagnie assicurative selezionando solo quelle più convenienti e che rispondano alle proprie esigenze.

Insomma niente più lunghe giornate passate a girare per uffici… tutto si può fare via internet direttamente dal pc di casa o dall’ufficio!

Ovviamente questo va fatto ogni anno prima della scadenza della polizza così da verificare quali siano le soluzioni più vantaggiose e ottimizzare il risparmio nel corso del tempo.

Un’altra soluzione molto interessante è quello della “Guida Esclusiva”, una clausola che consente ad un unica persona di guidare il veicolo assicurato. Questo, seppur in seguito ad una forte limitazione, consente di risparmiare anche il 30% sul costo annuale della propria rc auto.

Infine vorrei segnalare che alcune compagnie propongono una sorta di scatola nera da installare nel proprio veicolo. In caso di incidente la i dati raccolti dalla scatola nera dimostreranno che non si tratta di una truffa. In questo modo la compagnia si tutela contro le frodi e di conseguenza offre un sostanzioso taglio sul costo annuale della polizza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>