Modello unificato per badanti: come funziona?

unficato lav

Basta il modello unificato per badanti per avviare secondo i dettami di legge un rapporto di lavoro con una badante o una colf. In effetti il modello unificato per badanti non è nient’altro che una comunicazione scritta tra le parti che di fatto rende legale il legame tra colf (o badante) e datore di lavoro. La comunicazione scritta deve pervenire al centro per l’impiego di zona (quello che una volta era l’ufficio di collocamento).

Modello unificato per badanti sostituisce le vecchie procedure

Il modello unificato per badanti nasce dall’intento di semplificare le pratiche di legge inerenti all’assunzione di una colf o di un’assistente personale: di fatto è proprio l’introduzione del modello unificato per badanti che ha reso possibile la abolizione di tutte le altre comunicazioni e moduli precedentemente necessari.

Come si compila il modello unificato per badanti?

Il modello unificato per badanti consiste in un modello chiamato Unificato Lav che è possibile trovare presso gli sportelli dell’Unsic, l’Inps, l’Inail centri per l’Impiego. L’unica condizione per la validità del modello unificato per badanti consiste in un limite temporale: il modello deve essere compilato obbligatoriamente entro il giorno prima dell’inizio del rapporto di lavoro.

Le modalità di trasmissione del modello unificato per badanti sono varie: in primo luogo può essere trasmesso via mail seguendo le istruzioni in merito presenti sul sito del Ministero del Lavoro e previo accredito al sistema informatico della Regione d’appartenenza. Ma rimane in vigore la possibilità di spedire il modello unificato per badanti attraverso posta ordinaria perché buona parte della fascia di popolazione che assume badanti o assistenti personali ha, verosimilmente, poca dimestichezza con Internet. Tra le modalità di consegna del modello unificato per badanti (oltre alla mail o alla raccomandata con ricevuta di ritorno) vi sono anche il fax e la consegna a mano presso il Centro per l’impiego di riferimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>